Territorio

Cercivento (Çurçuvint in dialetto locale) è uno dei 28 comuni della Carnia, la regione montana Nord-Occidentale del Friuli Venezia Giulia.

 

Situato a 607 m. di quota lungo la valle del But, grosso modo a metà strada fra Tolmezzo e il Passo di Monte Croce Carnico che segna il confine con l'Austria, il paese si compone di due parti distinte ("Cercivento di Sopra" e "Cercivento di Sotto") più alcune borgate (Vidal, Cjandelin, Costa) che costituiscono la frazione dei Casali. Oggi il comune conta poco meno di 700 abitanti.

 

Importante presidio militare già in età longobarda, Cercivento conobbe il proprio periodo più fiorente intorno ai sec. XVI e XVII, fino a quando una frana seppellì la borgata di Centa, appena dietro al cimitero (1692). In seguito alle sconfitte italiane a Custoza (III Guerra d'Indipendenza, 1866) e Caporetto (I Guerra Mondiale, 1917), il paese dovette subire l'occupazione austriaca, quindi quella cosacca durante la II Guerra Mondiale. Il terremoto di Gemona del 6 maggio 1976 mise in ginocchio anche Cercivento che seppe però subito rialzarsi con una pronta opera di ricostruzione.

 

Oggi Cercivento è un tranquillo paese di montagna, punto di partenza per belle escursioni in quota verso il "Pian delle Streghe" e il Monte Tenchia (1840 m.) fino a raggiungere la cima del panoramico Cimon di Crasulina (2104 m.), il punto più elevato del territorio comunale. 

I campi con * sono obbligatori.

Ai sensi dell'art 13 D.lgs. 196/2003.
Dichiaro di aver preso visione delle condizioni generali della privacy
Illegio Fondazione CRUP SECAB Facebook YouTube Privacy

Cookie Policy

Credits